OMS - trattato pandemico - malattia X
Se ti piace l'articolo, condividilo

OMS chiede un trattato pandemico mondiale
per prepararsi alla mortale “Malattia X”

Il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) Tedros Ghebreyesus ha invitato i paesi a firmare il trattato pandemico dell’organizzazione sanitaria in modo che il mondo possa prepararsi alla “malattia X”.
Ghebreyesus, parlando davanti al pubblico del World Economic Forum di Davos, ha affermato di sperare che i paesi raggiungano un accordo sulla pandemia entro maggio per affrontare questo “nemico comune”.

OMS – trattato pandemico – malattia X

La malattia X è un ipotetico virus “segnaposto”
che non si è ancora formato,
ma gli scienziati affermano che potrebbe essere 20 volte più mortale del COVID-19.

È stato aggiunto alla breve lista dell’OMS di agenti patogeni da ricercare nel 2017 che potrebbero causare una “grave epidemia internazionale”, secondo un comunicato stampa dell’OMS del 2022.

Ghebreyesus ha affermato che il COVID-19 è stata la prima Malattia X, ma è importante prepararsi per un’altra pandemia.

“Ci sono cose sconosciute che potrebbero accadere, e qualsiasi cosa accada è una questione di quando, non se, quindi dobbiamo avere un segnaposto per quello, per le malattie che non conosciamo”

“Abbiamo perso molte persone [durante il COVID] perché non siamo riusciti a gestirle”
“Potevano essere salvati, ma non c’era spazio.
Non c’era abbastanza ossigeno.
Allora come si può avere un sistema che possa espandersi quando arriva la necessità?

Ha affermato che una risposta condivisa attraverso il trattato aiuterebbe il mondo a reagire meglio a un’altra epidemia.

“L’accordo sulla pandemia può riunire tutta l’esperienza, tutte le sfide che abbiamo affrontato e tutte le soluzioni in una sola”

“Tale accordo può aiutarci a prepararci meglio per il futuro”.

“Si tratta di un interesse globale comune e gli interessi nazionali molto ristretti non dovrebbero interferire”.

Ghebreyesus ha affermato che gruppi indipendenti ed esperti hanno lavorato su come rispondere in modo collettivo e che la scadenza per la firma del trattato è prevista per maggio.

Ha affermato che alcune delle risposte di preparazione potrebbero includere un sistema di allarme rapido, l’organizzazione delle catene di approvvigionamento e il progresso della ricerca e dello sviluppo per testare i farmaci.
Anche l’assistenza sanitaria di base dovrebbe essere presa in considerazione, dato che i paesi ricchi non se la sono cavata bene durante il COVID, poiché hanno avuto difficoltà con aspetti fondamentali come il tracciamento dei contatti.

“È meglio anticipare qualcosa che potrebbe accadere perché è successo molte volte nella nostra storia, e prepararsi.
Non dobbiamo affrontare le cose impreparati; possiamo prepararci anche per alcune cose sconosciute”.

I leader mondiali si sono incontrati nel marzo 2021 per annunciare che un trattato era in fase di negoziazione e stesura.

“L’obiettivo principale di questo trattato sarebbe quello di promuovere un approccio che coinvolga tutto il governo e tutta la società, rafforzando le capacità nazionali, regionali e globali e la resilienza alle future pandemie”

si legge in una dichiarazione rilasciata da due dozzine di capi di stato. .

“Ciò include un notevole rafforzamento della cooperazione internazionale per migliorare, ad esempio, i sistemi di allarme, la condivisione dei dati, la ricerca e la produzione e distribuzione locale, regionale e globale di contromisure mediche e sanitarie pubbliche come vaccini, medicinali, diagnostica e dispositivi di protezione individuale. “

L’anno scorso l’amministrazione Biden stava negoziando il trattato globale sulla pandemia.
I critici del GOP hanno affermato che un simile accordo cederebbe la sovranità all’OMS.

Il rappresentante Tim Burchett, R-Tenn., ha detto in una conferenza stampa a maggio:

“Il trattato sulla pandemia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità è molto vago, influisce sulla nostra sovranità e potrebbe essere sfruttato per dire agli americani di che tipo di assistenza sanitaria hanno bisogno in caso di pandemia globale”

FONTE: NewYorkPost

Seguici sui nostri social

Telegram Sfero Odysee truthsocial
OMS – trattato pandemico – malattia X
Tag: